Cookies & Privacy Policy

Close

novembre 18, 2016

Mailchimp: l’importanza di voce e tono

Utilizzo Mailchimp da un paio d’anni, è uno strumento stupendo per creare newsletter, prima utilizzavo il comando “stampa unione” di word, un retaggio della mia preparazione su Microsoft Office, un punto di vista di 15 anni fa. Lo svantaggio che mi ha spinto a cercare di meglio era l’impossibilità di tracciare i risultati in maniera analitica.

È professionale ed informale, e soprattutto gratuito.

Questa web app, disponibile solo in inglese, è in grado di rispondere alle normali esigenze di un professionista o azienda, che abbia la necessità di trasmettere messaggi ad un numero di clienti relativamente ristretto: al di sotto di 2000 indirizzi email è addirittura gratuito, oltre si inizia a pagare. Il modello freemium, in cui quando le cose si fanno grosse, bisogna aprire il portafogli.

Fantastica: si possono creare, caricare e gestire le liste di indirizzi, si interfaccia con i maggiori CMS, e si possono segmentarei contatti, così da indirizzare i messaggi a chi ha svolto determinate azioni o è in punti diversi del processo di acquisto. Si possono creare dei modelli di newsletter e memorizzarli, per evitare di rifare tutto da capo alla prossima email, e ce ne sono alcuni carini preimpostati per chi va veramente di fretta. Inoltre si può sfruttare una lista ben costruita per personalizzare i messaggi inviati in automatico, inserendo ad esempio il nome del referente e lasciando spazio all’immaginazione durante la fase creativa.

mailchimp-high5Mailchimp mi piace, secondo me deve il suo successo non solo alla grande qualità del prodotto: riesce a soddisfare le esigenze di liberi professionisti e piccole aziende ed a loro può bastare l’account gratuito. Ha uno stile comunicativo efficace ed allo stesso tempo scanzonato, senza eccessi. Infatti quando si accede ai tool di analisi si ottengono ad un colpo d’occhio molte informazioni interessanti, gli strumenti sono prestanti e precisi, per ogni contatto posso vedere gli orari di visita della email, clickmap, ed altre belle amenità che mi piace tanto analizzare. Non ultimo il team di Mailchimp mette a disposizione delle vere e proprie guide per imparare a scrivere testi piacevoli (sempre in inglese). Ha infatti un grande stile comunicativo, unisce il tono informale alla pulizia dell’insieme. La mascotte, la scimmietta postino Freddy, è adorabile e da il meglio quando si manda la newsletter in modalità manuale (gratuita), con un Hi-Five! chiede di battere il 5 virtuale.  Ho scoperto, mandando l’ultima fatica promozionale, che se si clicca a ripetizione sulla manina della scimmietta si accede ad un easter egg: un minigioco in stile 8 bit in cui battere il 5 alle manine che escono fuori dallo schermo. Adesso io andrei su youtube a cercare un video per sbirciare come è il gioco, prima di fare l’account, quindi… Qui il link della mia prima e forse ultima partita a fastfives su youtube.

E tu come trasmetti delle comunicazioni ai tuoi clienti?

Vuoi lasciare un commento?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: